© 2023 by The Health Spa.  Proudly created with Wix.com

  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon
  • Facebook Social Icon
Cerca
  • Elisabetta B.(fonte:

CONTATTO specialisti parrucchieri ed estetica Green a Montichiari


Per i polmoni delle donne pulire la casa è dannoso come fumare fino a 20 sigarette al giorno a causa delle sostanze chimiche - ma gli uomini non soffrono di effetti collaterali

Gli scienziati dell'Università di Bergen hanno esaminato i polmoni di 6.235 uomini e donne 

Ad ogni persona sono state anche chieste le abitudini e i prodotti usati per la pulizia

Hanno trovato una chiara correlazione tra le donne che pulivano a casa e le malattie respiratorie - ma nessuna correlazione per gli uomini

Il danno nelle donne era grave quanto fumare fino a 20 sigarette al giorno Uno studio ha riscontrato che pulire la casa è dannoso per i polmoni delle donne come fumare un pacchetto di sigarette al giorno, Ma la ricerca ha dimostrato che l'uso di prodotti per la pulizia non ha avuto effetti sui polmoni degli uomini.

La ricerca ha valutato i polmoni di 6.235 donne e uomini in 22 centri - e poi li ha controllati di nuovo nel corso di venti anni. Gli è stato chiesto se pulivano la loro casa o se lavoravano come addetti alle pulizie professionali. Inoltre gli è stato chiesto con quale frequenza avevano usato prodotti per la pulizia liquidi e spray. La ricerca ha rilevato che le donne che pulivano - sia solo una volta alla settimana in casa o come addette alle pulizie professionali - avevano un declino "accelerato" della capacità polmonare.

Il calo della funzionalità polmonare in entrambi i gruppi era paragonabile a fumare un pacchetto di 20 sigarette per 10-20 anni. Gli autori avvertono che la pulizia per le donne 'può costituire un rischio per la salute delle vie respiratorie'. Non è stato trovato alcun effetto sui polmoni degli uomini che hanno fatto le pulizie - sia professionalmente, sia solo come parte delle loro faccende domestiche.

Gli autori, guidati dai ricercatori dell'Università di Bergen, hanno affermato che nei prodotti domestici, compresi candeggina e ammoniaca, si trovano una varietà di potenziali sostanze irritanti per i polmoni. Ai partecipanti è stato chiesto se usassero "spray o altri detergenti". Nessuna differenza significativa è stata trovata tra l'uso di detergenti spray e detergenti liquidi - una sorpresa per i ricercatori che si aspettavano che gli spray avessero un maggiore impatto sui polmoni. Gli autori scrivono: "Le donne che puliscono a casa o lavorano come addette alla pulizia professionale hanno il declino della funzione polmonare accelerato, suggerendo che le esposizioni correlate alle attività di pulizia possono costituire un rischio per la salute respiratoria a lungo termine".

Spiegando gli effetti medici sui polmoni, i ricercatori hanno detto che "un'infiammazione di basso grado nel corso di molti anni potrebbe portare a danni persistenti alle vie respiratorie, in alternativa, un danno persistente potrebbe derivare da un'esposizione continuata dopo l'insorgenza dell'asma correlata alla pulizia".

Hanno aggiunto che è stato ben documentato che "irritanti delle vie respiratorie come l'ammoniaca e la candeggina" (entrambe presenti in prodotti per la casa come candeggina e detergente per servizi igienici) causano cambiamenti "fibrotici" nel tessuto polmonare - cicatrci dei polmoni. I prodotti per la pulizia possono sia irritare i polmoni che causare cambiamenti persistenti nel tempo.

La dott.ssa Cecile Svanes dell'Università di Bergen, che ha realizzato lo studio, ha dichiarato: "Mentre gli effetti a breve termine sull'asma delle sostanze chimiche per la pulizia stanno diventando sempre più ben documentati, non siamo a conoscenza dell'impatto a lungo termine. "Temevamo che tali prodotti chimici, causando costantemente un piccolo danno alle vie aeree giorno dopo giorno, anno dopo anno, potessero accelerare il declino della funzione polmonare che si verifica con l'età." I ricercatori suggeriscono che le persone dovrebbero usare meno la candeggina per pulire – in quanto "acqua e un panno in microfibra" sono sufficienti per la maggior parte delle attività di pulizia.

I ricercatori dell'Università di Bergen in Norvegia hanno basato i loro risultati sui dati di 6.235 partecipanti al Sondaggio sulla Salute Respiratoria della Comunità Europea.

I partecipanti, la cui età media era di 34 anni quando si sono iscritti, sono stati seguiti per più di 20 anni. Nello studio, 1.512 uomini non hanno mai pulito la casa, rispetto a solo 197 donne. Di quelli che pulivano a casa, c'erano 1.363 donne e 2.808 donne. I pulitori professionali comprendevano 57 uomini e 293 donne. I ricercatori hanno scoperto che il 12,3 per cento delle donne che pulivano a casa e il 13,7 per cento delle donne che hanno pulito a casa hanno sviluppato l'asma, rispetto al 9,6 per cento delle donne che non hanno pulito. Il coautore Oistein Svanes ha affermato che il livello di impatto sui prodotti per la pulizia è stato inizialmente sorprendente. Ma ha aggiunto: "Tuttavia, quando pensi di inalare piccole particelle di detergenti che servono per pulire il pavimento e non i tuoi polmoni, forse dopo tutto non è così sorprendente." Gli autori suggeriscono che la riduzione della capacità polmonare si verifica perché i prodotti chimici per la pulizia irritano le membrane mucose che rivestono le vie aeree, che nel tempo causano cambiamenti persistenti nelle vie aeree.

Lo studio ha anche rilevato che gli uomini che pulivano regolarmente non erano influenzati dall'uso di prodotti per la pulizia. Suggeriscono che ciò possa essere dovuto al fatto che i polmoni degli uomini sono meno suscettibili all'impatto dei prodotti chimici per la pulizia. Ricerche precedenti hanno scoperto che i polmoni maschili sono più resistenti ai danni di varie sostanze irritanti, tra cui il fumo di tabacco e la polvere di legno. Ha aggiunto: "Il messaggio di questo studio è che a lungo andare le sostanze chimiche per la pulizia molto probabilmente causano un danno piuttosto consistente ai polmoni. Il dott. Svanes, uno specialista respiratorio, ha aggiunto: "Queste sostanze chimiche di solito non sono necessarie; i panni in microfibra e l'acqua sono più che sufficienti per la maggior parte degli scopi, "ad eccezione della pulizia della toilette quando può essere necessaria la candeggina, ha detto. Ha aggiunto che i funzionari della sanità pubblica dovrebbero regolamentare rigorosamente i prodotti per la pulizia e incoraggiare i produttori a sviluppare agenti di pulizia che non possono essere inalati.

La dott.ssa Samantha Walker, Direttore della Politica e della Ricerca di Asthma UK, afferma: "I prodotti per la pulizia possono essere tossici per le persone con asma poiché spesso contengono composti chimici che possono infiammare le vie aeree, lasciando le persone inclini a un attacco d'asma. "È profondamente preoccupante che questo studio mostri che i prodotti per la pulizia possono causare danni polmonari a lungo termine a persone con asma. "A Asthma UK consigliamo alle persone affette da tale condizione che fanno molte pulizie di parlare al proprio medico o infermiere di ciò che possono realisticamente fare per ridurre il rischio di avere un attacco d'asma. "Ciò potrebbe includere l'uso di prodotti per la pulizia solidi o liquidi al posto degli spray, evitare prodotti profumati e assicurare che l'area dove puliscono sia ben ventilata."

#migliorparruchcieremontichiari #beautygreenmontichiari #riflessologiapalmare #ayurvedabrescia #wellness #greencosmetics #parrucchieribrescia #cosmeticivegetali

16 visualizzazioni